Friday, October 31, 2003 , 13.23

nessun titolo

iersera quando ho detto alla martina che avevo un blog mi ha detto “oddio, cool” e altre cose del genere. fatto è che non risco a immaginare qualcosa di meno cool di avere un blog. postare puttanate e cazzi miei su internet perchè non so cosa fare del mio tempo. trovo che sia perlomeno spregevole. ci sono tante cose da fare,da imparare. record da battere. ciònonostante appoggio il mio culo alla sedia,chiappa per chiappa,e pubblico al mondo la mia inanità. siccome martina ha fatto una ricerca sui blog, conosce gente dei blog e bazzica i blog, pensa che avere i blog faccia figo. può darsi che nella realtà dei fatti sia effettivamente così , ma allora c’è qualcusa che non va nella civiltà occidentale.


anche oggi in lab è giorno di troiaio.



Thursday, October 30, 2003 , 18.33

nessun titolo

ieri notte tornavo dal prenotare un aereo online a casa di cristiano quando mi sono imbattuto in questa canzoncina. “the magic key”. di one-t feat. cool-t. è una canzoncina tenera come un pulcino. hip-hop al puffo. il video tutto fatto a matitina con questi pupazzetti che trasudano dolcezza. oggi sono andato in laboratorio e l’ho scaricata subito. il bello è che dal testo e dal video sembra proprio parlare di qualcuno che è morto,o qualcosa del genere. insomma, una storia tristissima ma vissuta con dolcezza. cose come “chi l’avrebbe mai detto che la mia vita sarebbe cambiata così in fretta / avrei dovuto stare più tempo con la mia posse /…” “missing you,missing you,missing you,magic crew”. la morte coi canditi.
è tutto il giorno che sono in lab e sento la morte al puffo.



Wednesday, October 29, 2003 , 15.09

nessun titolo

è un pò che mi perplime baget bozzo.
baget bozzo è questo prete che viene saltuariamente invitato da ferrara,costanzi o gadlerneri alla tv. non solo,scrive sul “giornale”,che conosco perchè i miei votano berlusconi e ripetono a memoria come il libretto rosso di mao.ma baget bozzo non è solo un prete. non arrischiandomi a dire che non è umano,posso quantomeno pensare che i suoi cromosomi abbiano dei problemi importanti.
in effetti,non posso dire di sapere che cos’abbia baget bozzo. ma qualunque problema sia,è qualcosa di brutto. nato senza collo, baget bozzo ha questa testa pelatina affondata nelle spalle. spalle spugnose,molli. gli occhi grandi e strabici resi ancora più grandi e strabici dagli occhiali. la linea della bocca piegata all’ingiù in modo aberrante. ma quel che è peggio,baget bozzo non dà segni di essere mai stato pubere. in effetti baget bozzo sembra e si comporta come un bambino grasso invecchiato. come un bruco soggetto agli ormoni sbagliati. e questo è l’argomento chiave del post.
quando baget bozzo scrive,dà l’idea di essere un vecchio pretone,e questo va bene. quando baget bozzo parla,l’idea crolla immediatamente. se qualcuno non è d’accordo con lui (e questo,conoscendolo,capita molto semplicemente), baget bozzo assume un tono di voce stridulo e infantile. rovescia gli occhi e la testa all’indietro,e di colpo il suo discorso perde qualunque parvenza di sintassi. inutile per lo sventurato interlocutore rassicurarlo. baget bozzo, che a questo punto ha le convulsioni, andrà avanti a sputacchiare bava sulla telecamera, strillando sintagmi frammentati e sconnessi sul giudizio di dio.
lo spettacolo,a suo modo,è affascinante. più o meno come osservare un calabrone sottoposto all’insetticida.
per questo ogni tanto cerco baget bozzo alla tv,e quando lo trovo non mollo. vorrei solo che qualcuno mi dia un’idea della sua storia personale e del suo dna. mi immagino questo bambino di 16 anni,grassoccio e senza peli,intristirsi e dar calci alle tartarughe mentre gli altri sono già villosi e a cacciar vulva. la notte che strilla perchè fa pipì a letto. e ancor oggi che ha gli incubi,e chiama la perpetua,e nulla lo calma.
povero baget bozzo.
poverino.
chissà poi perchè cristo ha bisogno di questa gente.



Monday, October 27, 2003 , 12.28

nessun titolo

from martina,edinburgo :


“una volta mi sono beccata questa scena tremenda col cinese che
mi faceva vedere la sua stanza, io seduta sulla poltrona a bere del fetido the,
conversazione standard, e a un certo punto lui quasi si mette a piangere e
tremare perche’ gli manca la cina. il che e’ veramente patetico nel senso
omnicomprensivo del termine, ma la cosa piu terrificante era vedere quello
speciale sguardo umido che hanno i cinesi quando cercano di dominare le proprie
emozioni. una cosa insieme struggente e ributtante. non sapevo se avevo piu’
voglia di consolarlo, o di picchiarlo a sangue. non so perche’. ah!, martina,
sei proprio un mostro. “mmmmuh? ma almeno non sono cinese”, risponde il mostro”


per questo le voglio bene.











Sunday, October 26, 2003 , 21.31

nessun titolo

a cristiano non hanno dato gli schiaffi.

a me,invece,dà gli schiaffi l’esistenza di “kiss&tell” su mtv. il programma in questione,per i fortunati che non lo sapessero,è come “dismissed” ma in studio. per chi non conoscesse neppure “dismissed”, è come la sfera del tuono di madmax. due combattono,uno scopa.

dicevamo,c’è questo programma in cui un numero imprecisato di beoti devono contendersi la pulzella. o viceversa. io ho visto la versione beoti –> pulzella , non quella beote —> pulzello. innanzitutto a presentare il programma c’è camilla. quella del caffellatte nescafè. chi sta dalla parte del giusto sa che camilla raznovich deve morire. ha la testa bombata come gli alieni di mars attacks ed è simpatica come una parata di calcoli renali. perchè non ci mettono giorgia? giorgia,che cazzo stai a fare col maccarini? dio,se giorgia fa i bocchini al maccarini,allora è tutto inutile.

ma non siamo arrivata in fondo. ordunque, la prima (e unica) volta che ho assistito a “kiss&tell” l’oggetto del desiderio era tale chiara. ella era perla luminosa,e ha dichiarato che :
“la mia passione è l’ingegneria edile” , “il mio hobby è lo shopping” , “sabato sera sto fissa in discoteca” , “gioco a calcio ma cerco di non sudare troppo” (ndr : si vedeva troppo che è sporca) , “musica?decisamente vasco!” , “cucina?italiana bella pesante” , “non mi piace leggere niente” , “non vado mai al cinema” , “certo che credo nello zodiaco”.

il problema che mi pongo non è che della gente si faccia umiliare per passare una settimana alle mauritius a sbattere il muro contro la testa gridando “perchè , perchè sono qui con questa capra”. questo avrebbe senso nella lunga tradizione dei penitenti cristiani. ma piuttosto,perchè questa tipa ha il diritto di voto? perchè questa tipa ha il diritto di camminare per strada sapendo che se le sparano è illegale? perchè i rottweiler non sono addestrati a sbranare la gente come lei? non la odio mica. non si possono odiare i conglomerati organici, si possono solo spregiare in quanto disdicevoli,antiestetici,maleodoranti. questo è il caso di chiara (o era cinzia?) di kiss&tell.

a questo punto,pure il sessuologo frocio di “loveline” ha senso di essere.



Sunday, October 26, 2003 , 01.25

nessun titolo

allora,
qui chat.tiscali.it non si apre.
i saputelli mi diranno di scaricare mirc,o messenger. ho già entrambi,ma li odio. con mirc non so mai a che cazzo di irc server connettermi, e messenger (di yahoo o di -dio non voglia!- microsoft) mi sta sul cazzo.
e allora,usiamo questo blog allo scopo per cui è stato inventato. scaricare le frustrazioni siccome i camion di barili scaricano barili.

configurazione della serata:

- cristiano è andato a prendere degli schiaffi.
- la gri ha accompagnato cristiano dagli schiaffi.
- io sono qui che volevo chattare con le sbarbine su tiscali irc e tiscali irc
non si apre.
- knoppix non si connette a internet. poi dicono che è bello linux madonna
inavvicinabile.
- ho l’abulia
- i libri non mi piacciono più
- i miei fanno di tutto per nasconderme(se)lo,ma hanno una caga pazzesca dopo
il tamponamento di ieri. a proposito. i microcolpidisonno di cui favoleggiano
su isoradio 103punto3 esistono davvero. cristiano lo sa.
- mia mamma crede all’omeopatia.

avrei tante cose da fare. studiare per i 4 esami che mi mancano. scrivere recensioni e postarle al campanella perchè le pubblichi cut-up. scrivere il file manager in python che devo scrivere. scaricare foto porno. mandare un’email alla martina che è in scozia.
non voglio fare nulla di tutto questo.

aaaah,ubriacatura da blog. sento che è IMPOSSIBILE non stufarsi di questo strumento dopo 10 giorni. è troppo stucchevole.
quindi,gente,godetevelo finchè dura,perchè non dura.

ah,ma oggi torna indietro l’orologio.



Sunday, October 26, 2003 , 00.17

nessun titolo

finalmente ci siamo adeguati a questa cazzo di moda del blog.
adeguarsi alle mode è giusto. è corretto. che cazzo è questa storia che bisogna essere contro le mode? porcodio, se tutti ascoltano kylie minogue ci sarà ben pure un motivo. se tutti usano microsoft windows xp ci sarà un motivo. se tutti hanno la patente,ci sarà un motivo. io ascolto gli uochi toki, uso linux e vado a piedi, ed evidentemente sono uno sfigato di merda e non merito di vivere. no,no,questa non è facile autoironia. questa è la realtà. vediamo di uscire da questa situazione infame e di andare al kalika,che c’è la figa.
del resto ci vuol coraggio ad adeguarsi alle mode. se tu inventi qualcosa di nuovo,poniamo un nuovo genere musicale,è comodo. se tu sei i beatles, qualsiasi canzoncina pop del cazzo è la prima canzoncina pop del cazzo mai apparsa sul globo terracqueo. inevitabile cambiare il mondo e farsi dire bravi. ma prova un pò oggi a fare le canzoncine dei beatles. i Guided By Voices surclassano i beatles 100 a zero,e per qualità e per quantità. ma non mi risulta siano noti come i beatles. che fan cagare.
quindi ci vuol coraggio e umiltà. sediamoci pure sugli allori a far gli alternativi. intanto su questo sito ci sono 25.000 blog,e bisogna lottare.



This work is licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 Unported License.
(c) 2020 brullonulla | powered by WordPress with Barecity