Tuesday, December 30, 2003 , 00.02

MI SFUGGE LA POSIZIO…

MI SFUGGE LA POSIZIONE DEL NEGOZIO
DI CAZZABUBOLI

io vi voglio bene.


spero pertanto che dio vi benedica, e vi impedisca per tutto il resto della vostra vita di dovervi impegnare nella cerimonia dei regali. che dio, che
so, vi costringa a vivere in un polmone d’acciaio, o vi
terremoti la casa,o vi faccia ammalare di tabe.
insomma,tutto purché siate esentati dal dover comprare regalizie.

non fraintendetemi. io sono amorevolmente disposto ad
acquistare regali a chi se li merita. il dramma è che in Occidente esiste una
legge sociale ben definita secondo cui il regalo “dev’essere una sorpresa”, altrimenti non sta bene, e quindi
il regalando deve nascondere nel modo più totale quale sia il regalo desiderato al regalante.
questo porta ad una serie di situazioni imbarazzanti e malagevoli, nelle quali nessuno dovrebbe
volersi trovare, ma in cui tutti quanti ci tuffiamo come tafani nella merda.
le fidanzate sogghignano imbarazzate di fronte all’anello da dieci euro,
i tuoi amici devono rivendere il libro o il cd che gli
hanno già regalato in 20,e ti trovi a dover ringraziare i tuoi perchè ti regalano un
calendario sui gatti. ci sono voluti 3 anni perchè i miei smettessero di
regalarmi calendari sui gatti. adoro i gatti,ma non i calendari di gatti. per motivi che
esulano le mie facoltà, questo fatto è difficile da comprendere per gli altri.

ergo,una civiltà evoluta dovrebbe prevedere queste cose. obbligando tutti a regalarsi soldi,
come sarebbe quasi giusto che sia : non si capisce perchè regalare 15 euro a qualcuno sia di
cattivo gusto. Borges diceva che il denaro è la cosa più immateriale che ci sia, perchè
può diventare qualsiasi cosa. 15 euro possono farti rivivere il viaggio immortale di Dante e
Virgilio. possono essere l’iniziazione al sesso di un adolescente. possono essere il biglietto
del treno dove conoscerai l’uomo della tua vita. può essere il coltello con cui ucciderai tuo padre.cosa c’è di brutto,di poco poetico in 15 euro?
oppure,se
questo non è possibile, almeno che si ricevano specifiche dettagliate sul regalo che si vuole
ottenere. non c’è niente di male a dirmi “mi piacerebbe l’ultimo libro di Geronimo Stilton”,
sì da evitare che io sopravvaluti la tua intelligenza regalandoti l’edizione commentata dei
Trionfi del Petrarca, oppure “sai,voglio un vibratore da culo” invece della solita
cravatta. anzi, pensate a quanto sarebbe più bello. dichiararsi reciprocamente un desiderio
inconfessabile come il vibratore da culo, sapendo che ve lo regalarete, non può che
rafforzare un’intesa intima e complice. altro che cravatta. e perchè non regalarsi favori
sessuali a vicenda? ravvivando e donando un simpatico twist alle relazioni tra amici di sesso
diverso (o dello stesso sesso,dipende)? quante volte avete voluto dire alla vostra migliore
amica
“per natale non voglio regali, ma è tanto che vorrei un bocchino”? dovrebbe esserci un
qualche tipo di lasciapassare sociale implicito,per cui chiedere un bocchino per natale diventi
cosa assolutamente dolce e legittima. ma si sa,sono più avanti i bonobo di
noi. (e vai col qualunquismo)

————————-

CAPODANNO CONTEST

per capodanno fate un’orgia con negroni da combattimento e pompinare diciassettenni? se questa
è la vostra elegiaca e luterana idea di capodanno, potreste essere gentili a invitare chi la
pensa come voi. io e la mia morosa potremmo
essere lieti di partecipare alle vostre olimpiadi di pissing.
si prega inviare foto delle
diciassettenni e dei negri.

————————

COREA DEL NORD Tip Of The Day

se vuoi scappare dalla corea del nord l’unica è attraversare a nuoto
il fiume gelido al confine con la cina. se cerchi di farlo i nordcoreani ti sparano.



Sunday, December 28, 2003 , 17.02

nessun titolo

QUEEQUEG

ma che sapore ha il dna? “diccelo tu,stronzo” potreste rispondermi,visto che sono io a sprecare la mia vita laureandomi in biotecnologie e non (la maggioranza di) voi. ma non vuol dire. io il dna l’ho visto al massimo al livello di minuscolo batuffolo filamentoso nella provetta. in ogni caso non avrei potuto sprecarlo assaggiandolo,anche perchè magari ci ho messo due giorni a tirar fuori il batuffolo.

so però che una volta hanno fatto un esperimento dove davano da mangiare dna ai topi. e non solo. so che si usa il dna grezzo in grosse quantità per certi tipi di esperimenti. lo ricavano da cose come lo sperma di salmone. a parte che voglio vedere chi fa le seghe al salmone per tirarci fuori il dna, io non ho a che fare con queste cose. ma questo dimostra che ottenere una cucchiaiata di dna grezzo non è impossibile.
qualcuno, dunque, mi faccia sapere. che un giorni si potrebbe sfruttare commercialmente. “Spaghetti alle vongole e DNA di Cervo” ; “Rotolo di Spinaci alla Polimerasi” , “Filetto Voronoff con salsa di cromosoma 14″. E da bere “Watson&Crick : 1/3 rum , 2/3 succo di mango e un tocco di DNA ribosomiale di palma”.

—————————-

CONTEST ! CONTEST !


mi raccomando. se per capodanno fate una festa figa a 2 ore di treno da Milano o da Bologna , con tanto da bere, tanto da mangiare e tanto da chiavare, io e martinka fidanzata superblog lo vogliamo sapere. i vincitori potrebbero (POTREBBERO) avere l’onore di noi due scrocconi alla loro festa, che vomitano sul mobilio e petano gioiosamente.

————————

perla di saggezza


“Il confronto anticipativo si riallaccia in parte al confronto con la
realtà: si ritorna infatti ad un testo, orale o scritto, unico che non deve
essere riferito ad un altro testo, ma di cui deve essere giudicata la
validità. Non si tratta però più di una produzione orale o scritta che lo
stesso bambino-produttore giudica, riscontrandone l’inadeguatezza nel
confronto diretto con la realtà o con l’esperienza memorizzata: nel
confronto anticipativo non vi è più l’immediato riscontro con la realtà
o con l’esperienza memorizzata.”



Saturday, December 27, 2003 , 16.21

nessun titolo

BRIGATE CELTICHE

vi ricordate quando hanno messo le bombe sceme nel bidone della rumenta
vicino a casa di prodi? la mattina dopo vado bel bello in laboratorio
(che non è vicino a casa prodi),e vengo accolto da 10 poliziotti con faccia abbrutita e radio accese, che
parlano con una dottoranda dalla vocina flebile flebile.
la cosa mi stupiva fino a un certo punto. bisogna sapere che in italia i
laboratori di biochimica vengono appositamente edificati in luoghi che per
conformazione e caratteristiche attirano le migliori cavie da laboratorio:
topi e drogati. nonchè i più sopraffini terreni di coltura : merda di topi
e merda di drogati. a questo proposito, spicca l’episodio in cui uscendo dal
laboratorio ci troviamo una cagata di drogato sulle scale. ma transeat.
dicevamo i poliziotti. vado su per le scale,mi volto indietro per capire
dov’è il cadavere del drogato morto che mi aspettavo, e vengo interpellato
da un poliziotto :

“Lei chi è?”
“Mah,guardi,faccio la tesi qui sopra.”
“Ah,allora c’è qualcuno qui sopra!”

(si sa, c’è gente che pensa che gli edifici universitari siano stati costruiti a due o più piani e con delle scale al puro scopo di ingannare il popolino con la possanza delle Istituzioni e della Scienza)

“Sa,è un laboratorio”
“Mi accompagni di sopra.”
“Ma cosa è successo?”

(pensiero che ruotava nella testa del sottoscritto : “dio fammi un regalo è un drogato morto,dai che è morto,a mazzate sui denti porcodio,è morto,evviva”)

“Oh,una cosa normale. Lei vada.”

(oh,sì,è morto. è normale che se sei drogato, ben presto sei morto. quindi è morto.)

andiamo su e il pulotto chiede alle persone nel laboratorio quando sono entrate, chi c’era,cos’hanno visto eccetera. quando infine il professore chiede “ma che cazzo è successo?” il pulotto, spavaldo di fronte all’infimo laureando ma vile e penitente davanti a un Professore risponde con la battuta
che rimarrà eterna nei nostri cuori :

“sa,qualcuno ha disegnato qua sotto una croce celtica delle brigate rosse

da oggi in poi voglio andare in giro a dipingere croci celtiche sui muri dei centri sociali e,quando questi vorranno menarmi,gli risponderò che è un simbolo di lotta comunista. me l’ha detto la polizia. vuoi che non sappiano queste cose?

per farla breve. andiamo a vedere e cosa c’è? un manifesto delle br? una caricatura di aldo moro squartato? una gigantesca svastica con scritto “PER IL COMUNISMO”? o altre assurdità che si spiegano solo con i multimondi quantistici? no. unaminuscola stella cerchiata a cinque punte disegnata a matitina con tratto malfermo e,sotto,la scritta “BR” fatta con la penna papermate rossa. si sa che roba del genere è reperibile ovunque a bologna, come le scritte del tizio che odia costanzo.

le domande ora sono:
-chi cazzo chiama la polizia per queste stronzate?
-perchè la polizia invece di prendere a stivali nei denti chi l’ha chiamata per un disegnino a matitina ne fa un caso di stato?
-e soprattutto,come mai la polizia non distingue tra croce celtica e stella a cinque punte?

vorrà dire che oggi andrò ai cortei di forzanuova con la stella gialla su sfondo rosso e quando i naziskin vorranno manganellarmi risponderò “è una croce celtica porcodio,l’ha detto la polizia. vuoi che non sappiano queste cose?”

————————————-


contest di capodanno

io e martinka, la mia ragazza,
non sappiamo dove andare a capodanno. voi fate qualcosa di bello a capodanno nell’area che gravita a max.2 ore di treno da bologna o da milano? se si, potete partecipare al contest. i vincitori (se ci saranno) potranno passare il capodanno con gli autori di questi blog. e magari farci un’orgia,chi lo sa, o parlare di wittgenstein. o tutte e due le cose.

————————————


COREA DEL NORD Tip Of The Day

in corea del nord i segnali stradali non servono perchè nessuno può guidare una macchina senza il permesso del governo,e il governo non ha bisogno che qualcuno gli dica la strada.



Friday, December 12, 2003 , 20.15

LE MERAVIGLIE DEL PO…

LE MERAVIGLIE DEL POSSIBILE


pensavo alla questione del razzismo che mi postava onq (a proposito,noto con piacere che ben pochi hanno l’ardire di commentare i miei virili proclami). e mi sono detto. ok, è andata bene, la genetica ci ha confermato che il razzismo (o il sessismo) perde perchè è falso : perchè la diversità genetica intra-razza è maggiore della diversità genetica media inter-razza ; perchè il q.i. è uguale più o meno per tutti ; per mille motivi, insomma.


ma ci è andata di culo.


il fatto che la genetica molecolare sia politicamente corretta è un puro caso.


nulla, assolutamente nulla nelle leggi della fisica vietava che le cose andassero diversamente. così mi è venuto in mente questo scenario fantascientifico. immaginate il mondo che negli anni ’50 e ’60 va avanti e fa le sue lotte, com’è effettivamente stato. mandela va in galera contro l’apartheid. le femministe fanno casino e vincono. gandhi libera l’india etc.etc. nel mentre il lavoro va avanti nei laboratori di biologia molecolare, tanto frenetici dentro quanto quieti per gli altri.


e cosa succede?


piano piano emerge uno scenario inquietante. con l’analisi massiccia del genoma umano, dalla metà degli anni ’80 in poi, iniziano a saltar fuori cose strane. i test fatti sugli Africani danno risultati diversi da quelli fatti sugli Europei o sui Nordamericani. si fan due confronti. si guarda. si trovano geni che regolano lo sviluppo del cervello. si va avanti. si trovano geni sul cromosoma Y che non sono sul cromosoma X. si va avanti. si va avanti.


nuovi geni, nuove scoperte. strane cose saltano fuori dalle sequenze di DNA isolate in Africa, Australia, Sudamerica. buffe discrepanze si ritrovano nella gestione del genoma maschile e femminile. preoccupanti statistiche , dall’altro lato, seminano l’orrore tra gli antropologi e gli psicologi.


e alla fine, nulla vietava che saltasse fuori il peggio del pregiudiziale razzista di tutti i tempi. nulla,assolutamente nulla nella biologia e nella chimica vietava che si reperisse, con costernazione e imbarazzo da parte della comunità scientifica, che i negri sono i più stupidi e aggressivi , che le donne sono stupide, che gli ebrei e i cinesi sono malvagi. in media,magari. statisticamente. ma inevitabilmente. si trovava insomma che di tutte le razze l’europea era la meno tarata geneticamente.


certo, nulla vietava che saltasse fuori che sono gli europei i tarati e i negri i grand’uomini. e questo è ancora più divertente,forse.


insomma, cos’avremmo fatto in questo scenario? ve l’immaginate mandela che sfoglia il New Scientist e si trova davanti a questa situazione? o il bossi che legge questo sul Focus sulla tazza del cesso? si, devo rimettermi a scrivere fantascienza come quand’ero piccolo. o realizzare questo nella realtà (magari con una gerarchia casual & buffa : boscimani > giapponesi > europei > cinesi > negri > sanmarinesi > russi )


———- : nuova pillola di saggezza.


“Sono costretto a dissentire, in tutta umiltà, ogni qual volta mi capita di imbattermi in farneticazioni disattualizzanti che promanano dall’attitudine delusionale di credenti affatto informati e privi delle credenziali, fossero pure quelle di un autodidatta, per potersi produrre in certe affermazioni (chiaramente ripetute da chissà quale notoria fonte), che peraltro sono pericolose in quanto contribuiscono a perpetuare, agli occhi degli ignari, un circostanziamento improprio, foriero di disinformazione ed illusione. “



Thursday, December 4, 2003 , 19.33

ALL BLOGS ARE SHIT A…

ALL BLOGS ARE SHIT AND VICEVERSA

poche le novità per oggi,ragazzi.

innanzitutto : mauro,il mio amico nerd di reggio emilia,ha la donna. questo è bellissimo. mauro è la persona più candida e pura dell’universo osservabile. è nozione comune che le persone candide & pure non hanno donne (non a caso cristo non aveva donne, ben che vada parlava con le puttane). quindi ciò che è successo ha violato le leggi della fisica,e l’universo sta per essere ingoiato dall’interno da una singolarità nuda (la sua donna).

poi : onq ha rimesso in piedi la sua galleria d’arte brutta,uno dei principali motivi per cui sono felice che onq sia al mondo. potete trovare il link qui a fianco, ritardati.

e ancora : ho visto finalmente la puntata della guzzanti,che me l’ero persa. ah,che gran donna. io,in quanto ritardato,mi faccio fregare dalle donne intelligenti. il trucco faraonico e il capello sbarazzino la rendevano più figa di quanto già sia. e questa gran figa diceva delle cose sensate. non male. senza contare che una volta tanto ha ragione companero,e il vilipendio sulla razza ebraica non esiste. basta vederlo nel suo contesto. la frase era (a proposito del sondaggio sullo stato più pericoloso per la pace) : “antisemitismo? ma quale antisemitismo! il sondaggio aveva come opzione ‘israele’,mica ‘la razza ebraica’ “. proprio come a dire “se fosse stato ‘la razza ebraica’ saremmo antisemiti,ma invece diciamo ‘israele’ “.
a parte che qualcuno mi deve spiegare perchè “razza ebraica” è un insulto antisemita. la parola stessa “antisemita” vuol dire “contro-la-razza-semitica”. se neghiamo l’esistenza della razza semita, neghiamo tutto ciò che ha a che fare con semitismo vs sionismo vs antisemitismo. no? io sono di razza caucasico-mediterranea, woody allen è di razza semitica. e allora? parlare di razza è vietato? poi che il concetto di razza geneticamente sia privo di senso (cfr.luigi luca cavalli sforza) è vero,ma è un’altra storia. una storia lunga.

———————–
offro infine una pillola di saggezza.

“In genere la spiaggia dopo una mareggiata offre numerosi esemplari, che però non
sempre risultano completi delle otto zampe e delle chele, e spesso vengono contesi al naturalista improvvisato dagli uccelli marini che trovano un lauto pasto specialmente in quelli di grandi dimensioni.
Un esemplare perfetto può essere messo in posa disponendo le appendici nel modo che si preferisce e lasciato seccare: i piccoli esemplari sono pronti in capo a qualche giorno; i più grossi possono impiegare mesi, e richiedono un ambiente secco, arieggiato e sufficientemente appartato per via dell’odore prodotto, nonché protetto dall’intrusione di insetti.
In alternativa è possibile conservare il solo scudo toracico, che permette in genere di riconoscere la specie e dà molti meno problemi di preparazione.”



This work is licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 Unported License.
(c) 2020 brullonulla | powered by WordPress with Barecity