Thursday, November 24, 2005 , 16.16

il sudore dei pinguini non puzza

stavo pensando che sulla figa dovrebbero scrivere a lettere di fuoco "chi tocca muore". ma non è questo l’argomento di stasera.

io devo confessare l’ennesima delle mie debolezze. ovvero i pinguini. io ho questo problema, fra i tanti, ovvero, oltre, ad, abusare, delle,, vir,g,o,l,e, ecco, a parte questo, i pinguini. si. ricostruiamo la frase. i pinguini.

ecco, il problema è che quando vedo un pinguino la mia età mentale si abbassa a quella di un bimbo lissencefalo di 2 anni e mezzo. quando vedo un panciuto pinguino che paperella sul ghiaccio i miei occhi si fanno di manga luccicoso, mi porto le mani giunte alla bocca e tutto ciò che riesce a pensare il mio encefalo liquefatto di puffolosità è oddioddioddiopinguinoguardachebellopinguinopoverodiomioèpoverissimopiccolopinguino. sono pieno di pelouche di pinguini e di cose raffiguranti pinguini. il mio sistema operativo ha per logo un pinguino. c’è un pinguino ikea sopra al monitor. il mio sfondo è questa webcam su una colonia di pinguini gentoo. si rifugiano contro a un muretto, poverini, quando c’è brutto tempo. mi chiedo se prima o poi vi beccherò un pinguino morto, ma finora non ne ho visti: però se me ne trovassi uno davanti saprei come eseguire l’autopsia. e non importa se poi ci sono anche dei pinguini froci, gli voglio bene lo stesso.

avete già capito che sono andato a vedere "la marcia dei pinguini". non potevo non farlo. adoro il ghiaccio, adoro l’antartide e, se non l’avete capito, adoro i pinguini. devo dire che pensavo che ogni istanza di nazismo e misantropia si sarebbe fermata davanti ai pinguini, e in effetti la petulantissima vocetta di fiorello è stata quasi sopportabile. meno sopportabile la colonna sonora, a volte del tutto fuori luogo. comunque il giudizio estetico è il seguente: è stupendo, si vedono continuamente pinguini di tenerezza inaudita e quindi non è concepibile che sia brutto, diobestia, ma che cazzo di domande fate?

"la marcia dei pinguini" è, prima di tutto, una gigantesca dimostrazione dell’inesistenza di Dio (o dell’esistenza di un Dio malvagio, fate voi). non esiste metodo di riproduzione più farraginoso, sfibrante e precario di quello del pinguino. nessun ente intelligente sano di mente avrebbe concepito qualcosa di simile. alla faccia della danza della vita e dell’amore che fiorello di narra, è tutto pieno di precarietà e morte quasi sempre inutile (tra l’altro me l’immagino fiorello, unto, terrone e col farfallino di paillettes magenta, che recita ‘sta roba marzapanosa al microfono pensando a una gragnuola di pompe di negre). che cosa conduce delle creature a fare un cazzo di uovo in un posto in cui l’uovo stesso si congela dopo pochi secondi esposto all’esterno? e soprattutto, a doverselo passare dall’uno all’altro in questo contesto? resta il (giusto) mistero sulla roba che i pinguini mamma sboccano in bocca ai pinguinotti affamati.

quindi si, ho visto i pinguini, e sono stato per 80 minuti in stato di luccicone inteneritissimo privo di intelligenza alcuna. perfino la morosa del mio coinquilino, pinguinofila di primo piano, ridacchiava guardandomi.

ehi, giovanotti:

sagra della poNpa!

bologna, 25-27 novembre

la lista degli invitati è nel post precedente e nei suoi commenti. i presenti confermati per ora sono daw, canedipaglia, me, queenV. forlivese ha detto che viene ma vorrei una conferma. ap3r3gina idem. e voi altri? vorrei anche suggerimenti sul programma, già che ci siamo.

 



Thursday, November 17, 2005 , 15.06

se solo dormissi più di 4 ore alla volta questo sarebbe un post

giocare a twenty questions ubriachi e incendiando tappi di sughero aiuta. via mondo la notte e fascino dei luoghi tristi di bologna. ragazze indiane fighissime ancora vergini a 23 anni. forza gatto panceri. gorghi di rapporti umani che si contorcono su messenger. rudolf hess, che di sua iniziativa,solo,si paracadutò sull’inghilterra per cercare la pace. c’era un post tristissimo che però può aspettare prima di questo. freeciv rulla e voi che giocate a world of warcraft puppatemelo, giacchè siete merde. il mio nuovo collega che si fregia di un tanto invincibile quanto osceno ottimismo ogni santa mattina. i tetti rossi con guglia che vedo in mezzo alla bruma dalla finestra del laboratorio e mi fanno sognare di essere a Trondheim. uno dei progetti di fanta-scienza (col trattino) più belli dell’universo mondo. mille inchini a lei che ogni mattina mi manda un aneddoto borgesiano. la capoeira con lama tra le dita dei piedi che si scaglia per il diritto al letto doppio. i palloncini colmi di sperma del mio coinquilino e la sua morosa. tappi di sughero (reprise!) finemente decorati dal coinquilino. tecnici di fastweb che, minacciati di licenziamento, si mettono servili a cambiare cavi.

se questo fosse un post parlerebbe della

sagra della poNpa.

i termini sono questi: luogo: bologna o vostra villa sontuosa raggiungibile da lì.
tempo: prossimo weekend (non questo, il prossimo).
organizzatori: me, daw, umbertosmaila
accadimenti: bere,mangiare,bukkake,infastidire minoranze, golpe.
invitati: visto che c’è gente ignota che si autoinvita, gli invitati ufficiali sono: anal cunt, monj e panz, sraule, armaduk, queen_v, janisblu, ap3r3gina, ushuaia (si, lei, vogliamo vederla tutti del resto), hotelkingdavid, santuzzari, piccolageisha, heidi666, savicevic, fb, desaparecida, vue, dhalgren (vabbè, figurarsi se verrebbe), sociopatica, splintervsstalin, antoinette, blumfeld, cascade. se siete abituali commentatori di questo blog o siete miei contatti MSN/ICQ o se comunque vi conosco e vi ho dimenticato (ho dormito 4 ore) siete invitati, probabilmente: fatevi vivi. se siete giovani e flessuose fanciulle siete invitate senza dubbio alcuno, lista o non lista. se non rientrate in nessuna di queste categorie (ovvero:se non vi ho mai visto prima o nessuno degli invitati vi ha mai visto prima e non siete femmine e volete imbucarvi come zingari) ci sono alte possibilità che vi attacchiate come tremolanti lemuri a questo cazzo.
come partecipare: mandatemi un email con subject "sagra ponpa" e specificato se, come e quando verreste.

 

ah, hey, pubblicitàprogresso: c’è un concerto di violetta beauregarde domani al covo a bologna!! ma vi dico subito che io non ho posti per farvi dormire, visto che dormono già da me migliaia di persone.



Saturday, November 5, 2005 , 14.49

leggi “la repubblica” con brullonulla

“Berlusconi: è falso che non ci sia intesa col capo dello stato”:
chi cazzo se ne frega, qualcuno mi spieghi a cosa serve ciampi. l’unico utilizzo decente che ho visto fare dei presidenti della repubblica è un tizio su soulseek che ha diviso i suoi mp3 italiani cronologicamente per presidenza. per cui trovavi le cartelle “gronchi” “pertini” “cossiga” e “scalfaro”.

“il Cavaliere pronto allo scontro”: evabbè, me le tirano

“Parigi, è stata la notte più violenta
900 auto in fiamme, 253 arresti”:
La polizia ha fermato anche un bambino di dieci anni trovato in possesso di un cocktail Molotov. . sempre bello quando c’è casino, armageddon, intifada, cupiodissolvi, porcodio. però, ora qualcuno mi spieghi questo commento, in una pagina correlata: “un’ingiustizia macroscopica come quella che si è verificata a Clichy il 27 ottobre, quando due giovani minorenni inseguiti dalla polizia sono morti folgorati. Certo, si è trattato di un incidente, ma se gli agenti della polizia non si fossero lanciati all’inseguimento non sarebbe successo.”. ma cosa significa? è un pò come dire “incidenti automobilistici: se non ci fossero le autostrade non succederebbero”. tra l’altro i poliziotti non seguivano i due biNbi, bensì dell’altra gente. i poveri biNbi erano convinti di essere soggetto dell’inseguimento (cosa che, fra l’altro, lascia trasparire un non esattamente candido nitore delle loro coscienze), ma non lo erano. quindi non è neanche da dire che la polizia francese è cattiva e insegue i biNbi. che i ghetti degli immigrati brucino e si incazzino è la norma da che mondo è mondo. se solo fosse una cosa più gangs of new york e meno morì con un falafel in mano.

Image hosted by Photobucket.com

“Aviaria, vittima in Indonesia è donna, contagiato il nipote”: sappiate solo una cosa. non credete ai vari complottisti che dicono che non è vero niente e che è una menzogna del capitale. non credete ai proclami rassicurantini dei ministri della salute. non credete che sia un raffreddorino un pò birichino. il tasso di mortalità dell’influenza aviaria è del 60%. per confronto,quello della sars era del 15% e quello della peste bubbonica attorno al 75%. il giorno che questo virus passerà da uomo a uomo (e non è un “se”, è solo un “quando”), ecco, quel giorno se non si prendono serissimi provvedimenti, siamo condannati. sappiatelo.

“Locri, la marcia della legalità ‘Non siamo soli, basta mafia’ “: senza mafia non siete niente.

“Oms lancia l’allarme alcolismo è in forte aumento tra i giovani”: lo so, c’è qui dietro il mio coinquilino che sta sbavando, rovesciato sul letto, ancora completamente vestito, giaccapantalonianfibitutto.

“Manovra, sì della commissione ‘Niente stangata su cd e dvd’ “:
mi pare anche il minimo, io li meno.

“Finanziere muore sotto il treno mentre insegue uno spacciatore”: il discorso fatto sopra per parigi vale anche al contrario. è il gioco. così funziona. infatti non mi spiego perchè il quotidiano ne parli.

“Ciampi: “L’unità d’Italia va difesa ogni giorno”: l’unità d’italia diocaneporcodio ma morite tutti ma prendete del valium e wasabi in pompa magna nel culo ma chissenefrega ma viva l’occupazione tedesca la linea gotica il sacro romano impero bisanzio l’esarcato a ravenna le lotte dei comuni i borboni tutto quanto diosabaudo.

“Maradona sul treno anti-Bush
cortei, calci e pugni alla stazione”
: spero a lui.

“Energia, il paradosso italiano
Meno sole c’è più se ne sfrutta”
: occupare il tavoliere delle puglie con pannelli solari è un’idea che ho sempre trovato dannatamente allettante.

“Salviamo le favole – Congresso a Berlino
per difendere
il mondo fantastico
dal web e dai pc”
: mi sembra giusto. del resto, tutto ciò che avrei voluto a 6 anni era Google. avevo un’avidità di sapere mostruosa, che condannava mio padre a portarmi in biblioteca ogni tre per due. scavavo senza sosta tra libri e vocabolari, per trovare risposta alle mie domande del cazzo, ed ero ulteriormente frustrato dall’avere un’enciclopedia in inglese che ovviamente capivo ben poco. quindi si: perchè dare in mano ai bimbi la più grande quantità di sapere che l’umanità abbia mai avuto a sua disposizione quando gli si possono raccontare delle storielle del cazzo?

“La mummia Oetzi colpisce ancora morto lo studioso del suo Dna”: cacatevi in mano, infedeli.

“No global nude contro i Cpt e la guerra”: se poi voleste protestare succhiando immensi tronchi di nerchia e impalandovi su di esse, potete comunque partecipare alla rediviva sagra della poNpa 2005!

ultimo weekend di novembre, bologna.

organizzazione: daw, brullonulla, umbertosmaila.
sponsorizzato da: sociopatica.



Wednesday, November 2, 2005 , 00.17

hai un morto dentro al frigo? io non t’invidio!

questo potrai dire anche tu (insieme a fabri fibra) se questa volta non fai lo stronzo/la figa di legno e partecipi alla rediviva
sagra della poNpa 2005 organizzata dall’asse tripartito brullonulla / daw / umberto smaila.

data: ultimo weekend di novembre?

luogo: probabilmente bologna, dipende da quanti siete.



Wednesday, November 2, 2005 , 00.17

hai un morto dentro al frigo? io non t’invidio!

questo potrai dire anche tu (insieme a fabri fibra) se questa volta non fai lo stronzo/la figa di legno e partecipi alla rediviva
sagra della poNpa 2005 organizzata dall’asse tripartito brullonulla / daw / umberto smaila.

data: ultimo weekend di novembre?

luogo: probabilmente bologna, dipende da quanti siete.



This work is licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 Unported License.
(c) 2020 brullonulla | powered by WordPress with Barecity