Wednesday, December 9, 2009 , 02.19

andare a lavorare

la scienza ha anche un po’ rotto il cazzo. farla, la scienza, intendo. tra i vizi e le virtù della più nobile disciplina dell’uomo (ma vedremo fra poco casi di discipline quasi altrettanto nobili) c’è la tragica constatazione che è un mestiere in cui non sei mai competente su quello che stai facendo. suona male, ma se ci pensate è ovvio. fare scienza seriamente di norma significa inventare/fare qualcosa che non hanno mai fatto prima, e quindi è impossibile essere automaticamente competenti al riguardo.

il che significa fare il bagno nel brodo di paranoia e grandinare porcodio come un cumulonembo sulla kamchatka. se a questo aggiungete il fatto che è un lavoro precarissimo per definizione e che vivo in un ambiente di lavoro dal desolante panorama di fighe di legno, la cosa non si fa per nulla rosea. pertanto -visto che probabilmente la mia permanenza a cantabrigia non durerà più di 18 mesi ancora- sto iniziando a considerare ulteriori possibilità. alcune delle quali sono:

recensire forme di vita. benchè si parli un bel po’ delle meraviglie della natura, è estremamente latitante una elegante disamina estetica di codeste bestie del cazzo che esuli dall’eterno dilemma “è meglio il cane/è meglio il gatto”. una roba del tipo: Plasmodio della Malaria: Ciclo vitale tipico dei parassiti ma non per questo meno figo, morfologicamente semplice ma elegante, il plasmodio della malaria è un compagno di vita mai noioso che purtroppo è amico dei negri e disdegna il gin tonic. Voto: 6.

picchiare i minorenni vista la seriamente drammatica mancanza di disciplina delle giovani generazioni, è il caso che si corra ai ripari. spaccare le rotule a chi marina la scuola e tempestare di nocchini gli adolescenti sguaiati sull’autobus sono solo tra i primi provvedimenti che un nuovo, limpido corpo di militi dovrà intraprendere per sostituirsi al deboscio genitoriale.

il creazionista di professione al modico prezzo della perdita di qualsiasi rispetto per sè stessi, sarebbe la carriera perfetta. ai creazionisti non mancano certo i soldi, ma sono disperati del poter vantare tra le loro fila qualsiasi personaggio abbia una vaga familiarità con le scienze biologiche e sia capace di non ridere mentre dichiara che le banane sono la prova dell’esistenza di dio.. potrei quindi tirare a campare facendo conferenze nella Bible Belt, sbucciando banane, contestando l’ovvio, contemplando cosmologie aberranti e facendomi amico un sacco di pazzi malsani. bonus: il supporto di giuliano ferrara.

le seghe. last but not least, signori miei, le seghe. alla fine il mio breve ma intenso pegno alla società l’ho dato, eccheccazzo. trovo, come dire, scandaloso che non si permetta a un personaggio del mio sussiegosissimo calibro, della mia nativa e abbagliante aristocrazia, di non poter essere mantenuto dalla società di voi bovinissime bestie per il solo, nobile scopo di massaggiare la setosa pelle della mia verga e rovesciare il mio preziosissimo sperma sugli infermi e sui peccatori. orsù, preparate il divano. voi altri, forza coi kleenex! adorate il divino augello!



18 Comments

  1. “picchiare i minorenni vista la seriamente drammatica mancanza di disciplina delle giovani generazioni, è il caso che si corra ai ripari. spaccare le rotule a chi marina la scuola e tempestare di nocchini gli adolescenti sguaiati sull’autobus sono solo tra i primi provvedimenti che un nuovo, limpido corpo di militi dovrà intraprendere per sostituirsi al deboscio genitoriale.”

    sono spiacente di informarti che noi psicologi dell’adolescenza abbiamo già fatto questo passo, con almeno due terapie dalla dimostrata efficacia clinica e con una terza che sta per superare i controlli sperimentali:
    1) la terapia della vanga. ha soppiantato per comodità ed efficacia l’ormai datata “terapia della mazza da baseball”. per il momento è validata solo per l’uso di piatto, mentre per l’uso di taglio saranno necessarie ulteriori ricerche. l’efficacia terapeutica è quasi del 100%, per cui è considerata la principale terapia per il primo intervento e le emergenze.
    2) la terapia della vanga nella sua versione semplificata. viene somministrata da un operatore appositamente formato, che, sebbene non-psicologo, è un esperto dedicato. i prerequisiti per poter svolgere questa professione stimolante e interessante sono, com’è scritto sul manuale, : “essere un marocchino grosso di piazza brin”.
    3) sai benissimo qual’è l’ultima terapia, perché ti ho parlato dell’idea geniale del mio collega. non la scriverò qua perché non mi sembra il caso di regalare brevetti potenzialmente miliardari in giro così. mi limiterò a dire che si tratta di un device portatile di grandissima utilità terapeutica.

    Comment by sraule — 9 December , 2009 @ 11:48
  2. > un device portatile di grandissima utilità terapeutica.

    il famoso VIBRATORE GIGANTE DA CULO???

    Comment by jonsi — 9 December , 2009 @ 19:09
  3. è meglio il gatto.

    Comment by illy — 9 December , 2009 @ 21:07
  4. illy: ovviamente è meglio il gatto.

    Comment by brullonulla — 10 December , 2009 @ 03:23
  5. Picchiare i minorenni:

    http://www.youtube.com/watch?v=F07WBvsMrQw

    Comment by Mortecattiva — 11 December , 2009 @ 08:47
  6. ma DIOCANE è il sacro natale come puoi essere denigrare la razza umana frutto dell’ammore d’iddio anche in questa occasione

    Comment by cush — 11 December , 2009 @ 16:38
  7. ma non la sto denigrando, oggi.

    Comment by brullonulla — 11 December , 2009 @ 17:04
  8. il grande cuore di geova è su di lui.

    Comment by sraule — 11 December , 2009 @ 18:04
  9. Spaccare le rotule alle adolescenti post-menarca-psico-emo che devastano i timpani di ogni utente trenitalia con i loro cellulari emananti Giggi d’Alessio potrebbe essere un’idea niente male. Non fosse che, usando la vanga di piatto come suggeriva qualcuno sopra, si rischierebbe di tagliarle in due: e ho il sospetto che le due parti sussisterebbero comunque, anzi, si trasformerebbero in due nuove adolescenti bioindipendenti, con DUE nuovi cellulari emananti Giggi d’Alessio. Come accadeva con le Scimmie di Mare negli anni 80.
    Come creazionista, mi basta quello sciroccato che mentre spiegavo la mostra di Darwin a una classe liceale mi ha accusato di disconoscere il fatto che alle scimmie la coda è ricresciuta, e che i loro antenati siamo noi.
    Per le seghe, non temere. C’era una setta gnostica che adorava la sborra di Cristo.

    Comment by Zosimos — 11 December , 2009 @ 23:25
  10. unaltro un altro un altro

    Comment by pippolo — 12 December , 2009 @ 01:57
  11. un altro post per favore

    Comment by pippolo — 12 December , 2009 @ 01:57
  12. pagami, pippolo, e posto.

    Comment by brullonulla — 12 December , 2009 @ 06:29
  13. Vai brullo,comincia ad esercitarti con lo stile di langone:
    “Maestri, professori, docenti tutti, aggiornatevi! Oggi spiegare la vita con Darwin è come spiegare l’economia con Marx e il crimine con Lombroso: Ottocento polveroso e pernicioso. Leggete “Evoluzionismo: il tramonto di una ipotesi” a cura di Roberto de Mattei (Cantagalli) e portate i vecchi libri di testo in soffitta. Gli studiosi raccolti da de Mattei dimostrano con chiarezza che l’evoluzionismo è un’ideologia travestita da scienza, propagandata da fanatici che preferiscono credere a Piero Angela piuttosto che al Carbonio-14. Non è nemmeno una favola bella e quindi, se proprio vi piacciono le favole, perché invece della storia deprimente dell’uomo scimmiesco non raccontate ai vostri ragazzi le storie meravigliose degli animali umanizzati? Certamente Odifreddi non la sa più lunga del Gatto con gli Stivali.”

    Comment by Leonardo — 13 December , 2009 @ 05:51
  14. leonardo (ma sei quel leonardo?): langone ahimè ce l’ho presente.

    Comment by brullonulla — 13 December , 2009 @ 17:20
  15. no,rashi. Langone è affascinante,sembra uscito direttamente dallo studio di paolo IV

    Comment by leonardo — 13 December , 2009 @ 23:52
  16. ho letto ora di Paolo IV, praticamente l’ITLE della chiesa cattolica. ottimo personaggio, non deludi mai leo.

    detto ciò, di Langone devo procurarmi assolutamente almeno la “Guida alle Messe”.

    Comment by brullonulla — 14 December , 2009 @ 00:48
  17. Non si vede più la foto della ragazza che si masturba, porcodio

    Comment by Pink Freud — 24 December , 2009 @ 04:46
  18. i miei commenti, sempre adorabili.

    Comment by brullonulla — 29 December , 2009 @ 03:25

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

This work is licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 Unported License.
(c) 2020 brullonulla | powered by WordPress with Barecity