Monday, June 27, 2005 , 13.14

satellites as lampadine bruciano in the universe

sicchè la visita pastorale di daw alla brullonulla mansion è finita. mi devo scusare con lui per non essere stato certamente al meglio della forma fisica e psichica, ma sono ovviamente annientato dalla temperatura. si tenga conto che il finnico brullonulla aveva caldo a marzo. però il daw ha saputo sfogarsi con pulzelle circensi, quindi il mio contributo è stato giustamente marginale.

mi sono pure dimenticato di fagli i dvd di porno, alla fine. rimedierò, oh se rimedierò. specie dopo aver visto il porno coi pagliacci.

ma oggi è sacrosanta giornata di cazzeggio qui ai brullonulla biolabs! essendoche i due capi sono a farsi i cazzacci loro altrove, qui in laboratorio la giornata è passata sorbendo cedrata fresca e sbadigliando dinanzi ai computer, e ringraziatemi vigorosamente suggendo visto che sto dedicando un atomo del mio tempo a farvi un post. che poi non parla di niente, ma niente v’è da dire.

cerchiamo quindi argomenti. oggi il resto del carlino titolava allarmato sull’estinzione della vongola, ma non trovo corrispondenti online (trovo però una intrigante ricetta). a me le vongole non piacciono -a differenza di quasi tutti gli altri frutti di mare che invece divoro avidamente.

dalla vongola potrei passare poi alla missione che cannoneggerà una cometa fra pochi giorni. c’è chi ha addirittura paventato il reato di vandalismo cosmico verso codesta missione. ma se di marte ce n’è uno, di comete ce n’è anche troppe. e poi si sa, le comete portano sfiga. piuttosto però io attendo missioni scenografiche anche se scientificamente inutili. a me, come a tanti nerd, piace vedere foto di superfici di pianeti. mandate un cazzo di rover su Io o su Tritone e fate divertire il bambino astronauta che c’è in me.

come vedete non ho voglia nè di scrivere nè di fare nè di essere un cazzo. plaudo a questo proposito, oltre al vertiginoso salire della pressione di vapore, lo shelter di colturano(MI) localuccio darkettone che, grazie alla sapiente scelta musicale del nutrizionista harlock (chi sa,sa) e di un barman generoserrimo con l’etanolo, ha condotto un autistico misantropo come me a ballare fino alle 6 del mattino sulle musiche di cccp e diaframma. colgo l’occasione per salutare pure il signor zio anza, che tutto sembra tranne che il nerd panzuto che pensavo fosse.

ma siccome IO sono il nerd panzuto, IO vado ora a prendermi da mangiare. che questi due giorni di cazzeggio sono preziosi. e oggi pomeriggio, dopo pranzo, il dilemma: ricostruire da zero un software di analisi dati morto per collasso su se stesso. python o matlab? votate signori,votate.



22 Comments

  1. giuro che oggi mi sono alzato con in mente il porno sui pagliacci, che bellezza, se alla fine mi farai davvero quel dvd di porni, lo voglio assolutamente, come opera suprema da guardare nei giorni bui, da mostrare al mondo per portare sapienza, ai festini, ai compleanni, al battesimo dei miei ipotetici figli mutanti il giorno che troverò la mia giusta metà mutante.

    Aggiungo un paio di PS:

    primo: il treno del ritono delle 3.40am era ripieno di simpatici abitanti del sud Italia sdraiati ad occupare più posti possibili contemporaneamente, il che m’ha fatto propendere con tanta giuoia a starmene in corridoio a collezionar spintoni per un buffo viaggio di ritorno della morte.

    secondo: appena tornato a casa, ho inaugurato in stile “varo di nave”, con tanto di sciampagn sbattuto contro, il sistema di climatizzazione casalingo.

    Freeesco.

    Invidiami

    Comment by Daw_ — 27 June , 2005 @ 14:43
  2. Invidiami

    e parecchio anche.

    mi chiedo cosa ci facessero i syNpaticissimi abitanti del sud italia alle 3.40 su di un treno. scommetto però che hai dormito da dio :)

    Comment by brullonulla — 27 June , 2005 @ 15:12
  3. non ho dormito da dio, ma l’ho tirato in causa molto spesso..

    Comment by Daw_ — 27 June , 2005 @ 15:41
  4. matlab. anzi, mathematica. se sei un vero nerd panzuto.

    AnalCunt

    Comment by utente anonimo — 27 June , 2005 @ 23:34
  5. …fare un film dove un negro di settant’anni brutto e lascivo viene in italia e paga le studentesse per farselo succhiare… ma quelli i soldi non li vogliono, perchè è una cosa morale aiutare l’affrica… allora il vecchio si smocia, lo sfizio suo stava proprio lì… sicchè va alla ricerca dell’amore mercenario sopra rai tre… lo intervista sveva sgràmola, come minchia si chiama… ma forse è morta, forse adesso ce n’è un’altra… comunque dice il vecchio che lui è miliardario, un negro miliardario, perchè sfrutta certi belgi nelle miniere di bauxìte… al che nessuno sa che è, la bauxite… nessuno l’ha mai saputo… e dice il negro: io vi voglio pagare, così vi schifo meglio… e gli chiedono se al paese suo ci vuole lo shadòr… ma il vecchio è un duro è dice non ci vorrebbe, però io lo pretendo, per cazzimma mia, personale… e qualsiasi cosa fa non riesce a farsi odiare, non ce la fa proprio… è uno di quei vecchi negri cubani comunisti e negri… gli avi suoi, ai tempi belli, ballavano tutta notte attorno al cippo… mentre tutto il mondo andava avanti, loro beati attorno al cippo… e speravano che nessuno gli aprisse il culo, quei pacifici! quei delicati cannibbali… volevano mettersi tra le ruote del progresso… tanto che il negro un paio l’ha dovuti avvelenare colle mani sue, altrimenti non la finivano di patire… e poi ha speculato e rubbato finchè non si è fatto una reputazione… però in italia ci è voluto venire clandestino, per il divertimento di beffare la legge… e si è spacciato per il cuggino di afef, la mogliera di provetti tronchera… per cui, capirai, si è chiuso un occhio… anche perchè è un bel negro, si deve ammettere… bello ebano scartavetrato, con tutti i denti appesi per la radica… e nessuno lo mette sotto col gippone, nessuno lo carica di botte… per il rispetto delle differenze culturali… che lui però ha studiato a londra, e i vizi antichi si li è ripresi a fatica… una storia morale, anche troppo, con un epilogo giallo… la sceneggiatura della riduzione della versione italiana di una cazzata vecchia stampata per sbaglio e appicciàta ma un classico, una storia vera e toccante come sono le storie vere di negri redenti delle veline, e strafatti su marte… sotto il calore, sotto le luci dei tropici a imparare il contegno ai gentili… a fargli scoprire il satori, la pace interiore… negro cubbano buddista e imbrusièro e barbuto e strasaggio vecchio coglione cattivo… che non si può dire niente a uno così, niente si può obbiettare… a uno che è tanto stronzo che la gente non ci riesce a crederci, non se ne fa capace… come i bambini che scannano i padri, come le femmine che scannano i figli… nessuno ci crede, nessuno l’ammette… da uscirne puliti, puliti e col libbro, il diario dei sangui… subbito all’asta, subbito al premio, in cima ai giurnàli… velina mangiata da un negro: nessuno ci crede!, il titolo.

    Comment by dhalgren — 27 June , 2005 @ 23:50
  6. bel trucco la tipa, adesso glielo copio.

    Comment by gagrito — 28 June , 2005 @ 12:18
  7. qualcuno ha già parlato di pompe funebri, vero?

    Comment by cascade — 28 June , 2005 @ 13:28
  8. ti prego Brullo, tira giù un fotogramma del momento del mimo e postalo, lo voglio vedere di nuovo

    Comment by Daw_ — 28 June , 2005 @ 16:33
  9. daw: no, quello è solo per gli Eletti.

    Comment by brullonulla — 28 June , 2005 @ 18:16
  10. effettivamente, è giusto che se qualcuno volesse vederla, dovrebbe superare le stesse prove che ho dovuto superare io

    Comment by Daw_ — 28 June , 2005 @ 18:33
  11. http://www.stopclownpornnow.org/

    Comment by J0nsi — 29 June , 2005 @ 11:56
  12. Brullo, ‘zzo c’ha la tua casella mail che mi torna tutto indietro con tanto di insulti?

    Comment by Daw_ — 29 June , 2005 @ 14:46
  13. c’ha che l’hai intasata, c’ha.

    Comment by brullonulla — 29 June , 2005 @ 17:21
  14. devo farmi le analisi ,ma non ho il software adatto

    Comment by casinototale — 1 July , 2005 @ 04:20
  15. l’idea di farsi le analisi con matlab è attraente. pare tra l’altro che questo sia effettivamente il futuro.

    Comment by brullonulla — 1 July , 2005 @ 09:38
  16. Cazzo, gli Scisma!

    Comment by iceberg — 1 July , 2005 @ 16:37
  17. e bravo iceberg che finalmente ha riconosciuto la citazione. clap clap clap clap. e voi altri mentecatti scaricatevi Tungsteno.

    Comment by brullonulla — 1 July , 2005 @ 17:25
  18. mi ricordo che passavano il video su emtivvì quand’ero pressappoco quindicenne.toccherebbe sapere di trasferte su onde tos_ane.io intanto affogo in trenta/trentesimi di bioetica parlando di eugenica col prof radicale.

    Comment by utente anonimo — 2 July , 2005 @ 17:45
  19. MATLAB!

    il santuzzari

    Comment by utente anonimo — 6 July , 2005 @ 18:10
  20. Ciao Voynich2!!!

    By Zio_Anza

    Comment by utente anonimo — 26 August , 2005 @ 13:00

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

This work is licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 3.0 Unported License.
(c) 2020 brullonulla | powered by WordPress with Barecity