RRR: Riprova Righini… e Rutta!

Ciao, vuoi sapere chi è simone?

Mi chiamo simone righini, classe ’81, nato in provincia di Parma. Sono papà di Camilla e Lea, marito di Elisa, amico di Alessandro, Andrea e Martino, figlio di Maurizio ed Ileana, fratello di Silvia e Serena e sì… anche perito informatico nel tempo libero.

quello a destra

Scusa l’incipit formale

ma soprattutto scusate nonni se non ho elencato la gloriosa stirpe.

ti dicevo: anche se non sono le relazioni a definire chi siamo su questa terra, è in base ad esse che mi guardo allo specchio quasi tutti i giorni e mi chiedo “ha avuto senso?“. Per questo motivo ho voluto iniziare elencando almeno le persone che in questi anni mi hanno fatto da specchio, coi loro occhi, per farmi finalmente capire cos’abbia mai fatto di buono finora per meritarmi tutta la gioia che mi avvolge, giorno dopo giorno, in questa fortunata Italia.

E se stono?

A volte da uno sbaglio nasce una meraviglia. Altre volte uno sbaglio da il colpo di grazia ad un ponte costruito su fondamenta marce. Quando sei di fianco alla persona giusta però, quello sbaglio diventa qualcos’altro perché (per dirla con parole di Herbie Hancock) quella persona non giudica quello che abbiamo fatto: lo accetta come qualcosa di nuovo.

Ecco, che solo chi ormai mi segue da tanti anni, ha visto tanti di questi “sbagli”, tanti che alla luce del presente avrebbero bisogno di un nuovo sinonimo.

Chiamiamole stonature: solo un altro dei tanti nomi del grande Caos, che genera la vita. A volte sono l’anima residua di una scelta di cui abbiamo cementato il ricordo, a volte l’opportunità per chi sa ascoltare di impare dall’esperienza altrui.

Questo sito è fatto con passione

Spesso parto dalla mia esperienza, non sono nè laureato nè dottore, quindi prendi tutto quello che leggi esattamente per quello che è: un’esperienza personale sincera, che potrebbe non essere ripetibile.

Scrivo di tante cose, nel menu a sinistra trovi un indice parziale, però il modo migliore per ricevere mie notizie è iscriverti alla newsletter. Ti basta inserire nome ed email e ogni due anni riceverai una mia email che ti avvisa di nuovi articoli.

E’ sempre possibile disiscriversi in qualsiasi momento cliccando sul link all’interno delle email, dove c’è scritto “stop email” oppure “unsubscribe”.

contatta simone tramite:

email, twitter, linkedin

 

Questo sito, harrr.org è nato da un’idea di Martino, il mio blog invece, RRR all’inizio significava semplicemente “Residence le Rose, Rimini” ovvero il posto dove è morto Pantani. Poi, col passare del tempo si è trasformato in “Riprova, Resisti, Ricomincia” per ricordare a me stesso che si può sempre ricominciare. Per qualche anno è stato “Riprova, Righini, Riprova!” e tutto sommato significava sempre la stessa cosa: nella vita si cade, e ci si rialza (nonostante tutto). Oggi, che ho imparato a rialzarmi, penso sia importante anche far uscire ciò che di profondo abbiamo nell’anima, in mancanza di “s” per mettere le scoregge nel titolo, restavano solo i rutti.

un minimo di biografia lavorativa

Ho vissuto in un hotel fino ai 16 anni, ho studiato informatica, poi sono andato a lavorare come grafico web, ho fatto un anno di master in psicologia senza aver mai fatto l’università. Poi ho cambiato aria e sono andato a fare l’aiuto cuoco per 6 mesi, dopodichè mi hanno cacciato dalla cucina (facevo pena) e mi hanno detto “se vuoi prova alla reception dell’hotel… oppure torni a casa“, così ho iniziato col customer care e nel tempo libero ho fatto siti web e marketing per gli hotel. Poi… ho trovato un lavoro fantastico in Sardegna, e due persone fantastiche che mi hanno dato fiducia, speranza… e tempo per studiare. Così dal 2007 per lavoro mi occupo di SEO (qui trovi il mio CV su Linkedin e qui il resto della mia biografia lavorativa).

ricavi

questo sito guadagna qualche euro grazie alle vostre visite qui è spiegato quanto e come funziona.

a volte dipingevo

prima di dedicarmi al lavoro ho fatto qualche esperimento con le vernici e ho persino venduto qualche quadro (era il 2003), questi sono gli altri quadri che sono rimasti in giro, principalmente regalati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Metto qui alcune frasi di Cesare Pavese che mi porto dietro da quando ho fatto il mio primo sito web nel ’98:

“Una vigna che sale sul dorso di un colle fino a incedersi nel cielo, è una vista familiare, eppure le cortine dei filari semplici e profonde appaiono una porta magica. (…)
La visione s’accompagna al sospetto che queste non siano se non le quinte di una scena favolosa in attesa di un evento che né il ricordo né la fantasia conoscono. Qualcosa di inaudito è accaduto o accadrà su questo teatro.”

Quante visite fa questo sito?


Anno – Visite – (progetti)
2007: 4.356
2008: 3.488 (il mitico post su Badoo)
2009: 29.535
2010: 22.272
2011: 21.238
2012: 25.179 (lancio progetto nonni)
2013: 70.145 (lancio progetto stitichezza)
2014: 589.103 (lancio smettere di fumare e sedie ergonomiche Komfort)
2015: 724.587 (lancio gioco patologico)
2016: 895.942 (ebook su stitichezza e smettere di fumare)
2017: 837.505 (lancio ebook gioco patologico)
2018: 475.472
2019: 271.704
2020: dati parziali

Obiettivo entro il 2020: far chiudere una fabbrica di sigarette.