Oh cacchio!!!

This is the italian translation for the article: Oh Crap!!! by Ron Gilbert

Dai, datti un pizzicotto. Ora pizzicati un po’ più forte. Ora spremiti fortissimo, fin che non sanguina un po’, perchè è così forte che dovrai pizzicarti per capire che non stai sognando.

Ora, prima che io vi dica che ho un editore per la mia nuova avventura grafica-RPG e che la produzione è iniziata, devo raccontarvi una piccola storia.

Veramente non devo. Mi sono sforzato di trovarne una, anche riciclandone un’ altra magari, ma non ho beccato niente. Quindi potresti trovarti un posto tranquillo, rilassati e pensane una tu, qualcosa ti verrà in mente.

(pausa)

Eh, visto, è difficile èh. Questo è il motivo per cui i game designers sono pagati milioni e milioni e milioni e milioni di dollari per il loro artigianato.

Sono super esaltato e fiero di annunciare che la Hothead Games Canadese pubblicherà la mia piccola strana avventura RPG a episodi chiamata SculacciataMortale: Episodio Uno: Orfani della giustizia

Ho cominciato a lavorare su questo gioco quattro anni fa ed è stato rifiutato da praticamente chiunque avesse un biglietto da visita con scritto “editore” sopra. Qualche anno fa Clayton Kauzlaric ed io abbiamo iniziato i fumetti di Grumpy gamer, che hanno avuto vita breve (principalmente perchè siamo pigri), e abbiamo creato il personaggio di SculacciataMortale e ho pensato, hey, è molto più divertente del protagonista che avevo prima, e così abbiamo iniziato a rimescolare le idee della storia e a concretizzare lui e il suo mondo.

Ho abbozzato il design per il primo episodio e ho iniziato a farlo vedere in giro ed è successa una cosa divertente. Tutti lo odiavano. Ma la cosa strana è che più editori lo rifiutavano, più mi convincevo che sarebbe stata una buona idea. Ogni rifiuto mi riempiva di eccitazione e della consapevolezza che avevo ragione. Niente parla di innovazione e di creatività meglio che due buttafuori armati che ti scortano fuori dall’edificio dicendo “cerchiamo di non fare casini”.

A quel punto pensavo di aver parlato con tutti gli editori possibili, e ho iniziato a spolverare i vecchi contatti mafiosi, ho agganciato i ragazzi della Hothead Games per una consulenza su Penny Arcade Game. Alla fine del primo meeting su Penny Arcade sapevo che c’era qualcosa di diverso in loro. Avevano questa aura di “ho capito” e non erano spaventati dalle cose insolite, e come mostra il gioco Penny Arcade, erano impazienti di spingersi oltre i limiti.

Sono tornato di corsa in America e ho chiamato Clayton dicendo “Datti un pizzicotto. Ora pizzicati più forte.” Ha risposto “Merda sono le 3 del mattino, chi cazzo sei?!”

Ora le cose si stavano muovendo come una carrozzina a 18 ruote con i freni tagliati, così ho chiamato Tim Schafer e ho detto “Affittami una scrivania, ho un gioco da progettare!” e ho proceduto a mettere in moto quella che potrebbe essere chiamata un’ avventura alla Monkey Island mista alla maledetta giocabilità alla RPG tipo Diablo. Clayton e io abbiamo dovuto tirare qualche calcio, poi abbiamo schiaffato un po’ di carne addosso ai personaggi e riassunto la nostra storia e il contesto, e per dio, avevamo un progetto a prova di bomba.

Più parlavo con le persone della Hothead del lavoro, più mi piaceva quanto vedevo in loro. Avevano quella scintilla di indipendenza, un sacco di esperienza e una passione invincibile, così ho deciso di traslocare in Canada per lavorare con loro come Creative Director oltre che capitanare il progetto SculacciataMortale.

Pizzicatemi.

Piaciuto l'articolo? Ricevi un'email quando scriverò ancora (circa 2-3 all'anno)

potrebbe interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *