Sazietà e fumo

fumo elementi chimici nelle sigarette

ho capito che:

  1. un fumatore può smettere di fumare
  2. un non fumatore non può far smettere di fumare un fumatore(*)
  3. due fumatori possono smettere di fumare assieme(*)
  4. un fumatore può far cominciare un non fumatore

detto questo, chi prima fumava può semplicemente raccontare la propria esperienza, ma non può ( *punto 2) far smettere di fumare qualcuno.

nel mio caso (che non è il vostro) il fumo si è messo a interferire col mio ciclo della sazietà, per cui non sono riuscito a smettere di fumare fino a quando non ho imparato a sentirmi soddisfatto dopo aver mangiato anche senza fumare una sigaretta.

Il momento del fumare una sigaretta si era inserito sia nei cicli della mia fame naturale (tipicamente alle 10.30 del mattino e alle 18.00 nel pomeriggio), che nel ciclo della mia fame indotta (tipicamente durante un momento di merda e durante il bisogno di premio per una prova riuscita bene).

Trovare in Antonio una persona con cui fare un patto per smettere assieme di fumare è stato, di tutti i miei tentativi per smettere di fumare, l’unico riuscito. Ci davamo motivi per cui è bello non fumare, e motivi per notare quanto si stava bene da quando si era smesso di fumare. Ci si faceva forza (più che altro lui faceva forza a me) nei momenti in cui l’altro comunicava la voglia di fumarne una ( *punto 3).

Oggi sono felice della mia scelta, e soffro nel vedere tutte queste persone in stazione che fumano, ed essere consapevole di non poterci fare nulla (* punto 2).

Mi ricordo bene il momento e la gioia di quando mi accedevo le sigarette e non sapevo immaginare che la stessa gioia potesse essere in qualsiasi momento della giornata, e scollegata dalle sigarette.

Piaciuto l'articolo? Ricevi un'email quando scriverò ancora (circa 2-3 all'anno)

potrebbe interessarti...

Commenti

  1. oggi è il mio primo giorno da solo…sto gia’ riempiendo i vuoti della sigaretta con il cibo…sarà durissima…e ingrasserò tantissimo..

  2. Ciao Simone.
    Sul punto 2, non sono d’accordo. Un non fumatore può fare smettere di fumare. Io l’ho fatto con tre persone nel giro di due mesi, solamente facendo loro leggere il libro che ho letto io e che mi ha aiutato a smettere (scritto da un non fumatore, consigliatomi da un non fumatore.) 🙂 Sul resto, è vero, siamo stati dei pirla fino ad ora.

  3. Ciao Roberto, sono felice per voi 🙂

    purtroppo avevo solo l’esempio di mia nonna (non fumatrice) che insiste da anni (probabilmente nel modo sbagliato) a voler far smettere mia sorella, tanto che pensavo fosse lo stesso concetto di “smettere” a non funzionare. E ora che non fumo, di fatto, mi sento come se non avessi mai iniziato. La dipendenza non la ricordo… capisco quello che dice Simone sul cibo, togliendo le sigarette mi viene spontaneo ridurre i segnali di sazietà, mi dico “ok, questo è l’ultimo boccone, da domani mangio meno” e poi invece domani è un giorno come oggi. Inutile raccontare il mio sconforto quando mi sono accorto di pesare 2 kili in più del previsto.
    Le autococcole migrano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *