sogni di coppia Vs realtà

pizza-letto.jpg

Ieri sera mi sono addormentato con la sensazione di quando ero in coppia. E’ una sensazione fisica particolare che ricordo perfettamente, non saprei se si localizza da qualche parte nel corpo. E’ una specie di tranquillità traslata verso la potenzialità di pericolo. Questa analisi la faccio ora, perchè anni fa, quando stavo semplicemente con qualche ragazza, mi sentivo bene, senza tanti altri pensieri. Mi sentivo bene per un secondo in mesi interi di rapporto. Pensavo che fossero tempi normali, 6 mesi di tragedie e drammi per 1 minuto di tranquillità. Poi mi sono messo con la testa dura, per 2 anni, a camminare per il deserto della solitudine (si sto leggendo ancora DUNE e sono influenzato.. 🙂
Cmq posso stabilire ufficialmente che quella stessa sensazione si può raggiungere anche da soli.
Poi il caso ha voluto che sognassi la simonetta, che lei mollava quel tipo con cui sta da anni. poi sogno a luci rosse, bambini non leggete qui.
poi siamo andati a mangiare la pizza, c’era anche Alle, e la simonetta rompeva le palle al pizzaiolo perchè voleva la pizza più grande. Io stavo in silenzio e provavo lo stesso sconforto dello stare accanto a una donna deficente che non capisce come girano le cose con gli sconosciuti, e allo stesso tempo riflettevo sulla sua maestria al fottersene degli altri per raggiungere un obiettivo. Ora, riflettendo sui miei anni di coppia, con tutte, mica solo con la simo, mi rendo conto di come sia difficile, e di come sia facile ricreare da soli lo stesso benessere, senza tante paturnie. ah, serve anche un’isola.
poi ieri sera coro, ho imparato una cosa bellissima, che però scriverò sull’altro blog dedicato al coro.

Piaciuto l'articolo? Ricevi un'email quando scriverò ancora (circa 2-3 all'anno)

potrebbe interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *