Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



PALERMO – E’ una scoperta che potrebbe rovesciare l’ufologia come un pedalino. A pensarci ora verrebbe da dire che non era così difficile da immaginare. Eppure nessuno c’era arrivato. Il primo è lui: Guido Morelli, 56 anni di Palermo, che qualcuno di voi ricorderà per la scoperta dell’ Archivio dei Templari negli Studi Mediaset .

“Gli extra-terrestri sono sempre stati fra noi e non ce ne siamo mai accorti,” spiega il professore. “Bastava alzare gli occhi al cielo.”
Gli uccelli? Gli aerei? Le scie chimiche? Gli ufo che sporadicamente solcano la volta celeste?

No, niente di tutto questo. “Le nuvole.” Ecco la rivelazione che la scienza ci porta oggi in dote! Le nuvole, lungi dall’essere il momento culminante di quell’oscena menzogna nota come “ciclo dell’acqua”, sono in realtà il più grande capolavoro mimetico degli extra-comunitari dello spazio.

Quelle masse gassose apparentemente innocue celano e hanno sempre celato nel proprio ventre abitacoli, sofisticate apparecchiature, organismi alieni di ogni fatta, un compendio di tutti i grandi misteri dell’Universo Cosmo.

Dopo le illuminate scoperte dello scienziato palermitano si dispiega quindi davanti ai nostri occhi la tragica verità di una convivenza che l’uomo ha sempre intrattenuto inconsapevolmente con le popolazioni dell’oltre-spazio.

Ci hanno spiati, ci hanno visto muovere i primi passi su questa terra, hanno osservato inerti il crollo del più grande apogeo mai raggiunto dall’uomo (l’Impero Romano) e delle sue mirabili seppur incomplete riesumazioni (il Terzo Reich sopra tutte).

Ma adesso che il loro inganno è stato smascherato, come si comporteranno le genti dello spazio? Ci uccideranno tutti per farci divorare dai loro cani alieni? Ci ridurranno in schiavitù sessuale per condurci in catene di vizio sul loro pianeta di perdizione? Vedremo, amici lettori. Vedremo!

    4 novembre 2008