Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



CODROIPO (UD) – Un tempo ci si divertiva col giuoco della campana, la trottola, gli sceneggiati alla radio e i fumetti d’avventura. Oggi invece ci sono la droga, l’alcol, la musica alta e le perversioni sessuali. I giovani d’oggi sembrano tutti posseduti dal demonio, votati a una vita di scatenata lussuria e perversione. E le vittime aumentano.

Ogni sabato sera migliaia di sventurati perdono la vita a causa di droghe, incidenti stradali, stupri mortali ed esplosioni di timpani. Tutto questo nel silenzio totale della stampa e della cosiddetta televisione.

Noi di Trascendentale abbiamo deciso di infiltrarci in un gruppo di giovani di una qualunque provincia italia, un qualunque sabato sera, ovviamente utilizzando un abile travestimento. E la scoperta che abbiamo fatto, cari lettori, è orrenda e sensazionale allo stesso tempo.

Sempre di più si diffonde, soprattutto nel Nord Italia, una nuova droga chiamata Knorrpromenade, che nel 90% dei casi causa l’autocombustione dello sciagurato che ha deciso di assumerla. Avete capito bene. Autocombustione. Noi stessi abbiamo assistito a più casi di questo genere.

Giovanetti appena usciti di casa che, spesso inconsapevoli, data la giovane età, si gettano in quei covi di perdizione e malattia chiamati discoteche. E là trovano pronti ad attenderli gli spacciatori mori del nord Africa, gli zingari rumeni o albanesi del Lontano Est con i loro sguardi ipnotizzanti, i loro idiomi misteriosi e soprattutto i loro stupefacenti intrugli mortali.

Il Knorrpromenade ha azione quasi immediata nell’organismo del giovane drogato. E’ una piccola pastiglia e una volta ingoiata bastano pochi minuti per cominciare a sentire caldo. Molto caldo. Dopo di che sembrerà di bruciare. E poi si brucerà davvero. E la cosa peggiore è che, mentre il giovane drogato urlerà avvolto dalle fiamme, i suoi pseudo-amici, con la mente ottenebrata da alcolici, droghe e musica alta, non si accorgeranno della gravità della situazione, anzi: non faranno altro che ridere come pazzi. Altri invece saranno distratti perché impegnati in atti di sesso pre matrimoniale, magari di gruppo, forse con delle minorenni, probabilmente handicappate. Nulla è da escludere.

Quel che resta dello sventurato è un mucchio di cenere che, in alcuni casi, quando il cuore dei suoi pseudo-amici non è completamente marcio e la mente non del tutto annebbiata, viene regalato alla famiglia, in un ultimo disperato atto di pietà, prima di affondare completamente negli abissi della lussuria e della droga e spesso, come sappiamo, del satanismo.

Dunque ci rivolgiamo ai nostri Senatori, alle famiglie italiane, ai bravi e onesti genitori: state attenti ai vostri figli! Se non si può evitare – data la loro condotta di vita assolutamente nefasta – che questi giovani scapestrati brucino all’Inferno, cerchiamo almeno di evitare che le loro carni brucino in questa misera vita terrena e che la Famiglia Italiana non abbia più dolore di quello che già normalmente è costretta a sopportare.

   13 dicembre 2008