Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



BERGAMO – Questa volta, diciamo la verità, qualche dubbio morale è lecito. Che provvedimenti dovrebbe prendere la Magistratura per fare veramente Giustizia nei confronti del bergamasco Defendente Carminati? Ricostruiamo quanto è avvenuto.

Due giorni fa, alle cinque del mattino, il Carminati, disoccupato 47enne residente in una frazione di Bergamo, percorreva la strada statale che da Boffalora d’Adda porta a Boffalora inferiore, dopo aver bevuto qualche birra con gli amici del Circolo Ufologico San Lorenzo. Un po’ per la stanchezza, un po’ per la nebbia e forse anche per le cattive condizioni del manto stradale, il Carminati improvvisamente si trova davanti a una misteriosa figura e, nonostante l’ottimo stato delle pastiglie dei freni della sua Golf nera, non riesce ad evitarla.

L’impatto è tremendo e anche inedito per via dell’inter-razzialità tra investitore (umano) e investito (alieno). Non ci sono altre foto dell’alieno travolto se non quelle che Trascendetale vi mostra in esclusiva interplanetaria.

Si sa che l’omicida, doloso o colposo, è colui che cagiona la morte di un uomo. Il Codice Penale tace invece – e di un silenzio pesantissimo – se a morire è un alieno, come in questo caso. Basterebbe tale arguta osservazione per scagionare il Carminati da ogni accusa, e in particolare da quella più infamante mossagli dagli inquirenti, omicidio colposo aggravato da guida in stato d’ebbrezza.

Se si considera poi che con molta probabilità l’extra-comunitario dello spazio poteva nutrire nel proprio intimo propositi verosimilmente bellicosi verso il genere umano, non resta che insignire Carminati della Medaglia d’oro al valor militare. Ma non funziona così, nella nostra ormai trista Patria Italiana.

“Il corpo è stato rimosso e sicuramente verrà sostituito con quello di un essere umano” spiega il Carminati. “Sono successi fatti simili in America, è una cosa che fanno spesso e ci vanno di mezzo le persone oneste come me che non hanno paura di dire la verità”.

E dunque, cari lettori, come dicevamo questa volta è lecito avere qualche dubbio sulla pena che si merita l’investitore.

Fosse stato un delinquente omicida che si diverte a falciare la vita della brava gente, avremmo normalmente invocato a pieni polmoni la pena di morte come pena minima. Ma questo caso è diverso. Il Carminati non è un ubriaco al volante come gli altri. Se uccidendo una probabile minaccia extra-terrestre avesse fatto un favore a tutta l’umanità? Pensateci.

Da ultimo va annotato che mentre il Carminati veniva deportato in carcere, il Circolo Ufologico San Lorenzo, rappresentato dal suo presidente Egidio Vanzari, anni 64, ha deciso per protesta di incatenarsi ai cancelli di un supermercato della catena Carrefour, mettendo in atto inoltre uno sciopero della fame e della sete.

Il presidente Vanzari è stato però rimosso dai commessi al momento della chiusura del supermercato.

   21 dicembre 2008