Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



PESCARA – Che l’Inps fosse tra le componenti più importanti del governo ombra era cosa nota, sulla bocca di tutti: sono loro ad avere il controllo sul nostro futuro. Ma quest’ultima notizia appena arrivata da Pescara, nella regione degli Abruzzi, le supera tutte: all’interno di uno stabile dell’Inps, più precisamente nei sotterranei, ci sarebbe la porta che conduce agli inferi. Avete capito bene. Gli inferi. La Dimora del Demonio.

La notizia della scoperta ci arriva da Natalino Di Girolamo, 68 anni, ex poliziotto, membro dell’Onorata Società di Santa Maria di Campuozzo, nonché appassionato dell’occulto e fondatore dell’associazione culturale “Croce e Mistero”. Il Di Girolamo, nostra vecchia conoscenza e appassionato lettore di Trascendentale, si trovava nella sede locale dell’Inps per sbrigare alcune pratiche relative alla pensione della madre, quando ha sentito le necessità di recarsi al gabinetto.

“Ho percorso le scale, ho seguito i cartelli, quando mi sono trovato di fronte a un bivio” ci spiega il Di Girolamo. “Da una parte un cartello indicava i servizi igienici, dall’altra c’era uno strano segno sul muro: un segno che a un occhio inesperto sarebbe potuto sembrare un banale scarabocchio, o una macchia, ma che io ho riconosciuto essere il segno del Demonio. Mi sono fatto coraggio e ho preso quella direzione, percorrendo un corridoio che si faceva sempre più buio.”

A questo punto il Di Girolamo trova delle altre scale, un pianerottolo e poi ancora scale, finchè giunge di fronte a una porta misteriosa. “L’aria era molto strana e si sentiva puzza di zolfo. Avevo paura e stavo per tornare indietro ma è a quel punto che si è aperta la porta e ho visto in faccia lui”. Lui chi? chiediamo noi per fare il nostro dovere di cronisti. “Il Demonio”, ci risponde il Di Girolamo.

Ma qui l’ex poliziotto scoppia a piangere e si chiude in un mutismo che, ci dicono, potrebbe durare anche delle settimane. Sappiamo poco di quello che è successo in seguito. Di certo c‘è che il Di Girolamo è stato trovato in stato di sconvolgimento dal personale addetto alle pulizie dello stabile Inps e successivamente accompagnato al pronto soccorso. Non sappiamo altro, ma ci è stato riferito che piangeva, parlava dell’esercito di Satana e puzzava di urina.

L’Inps naturalmente ha preferito non commentare questo episodio. Cosa nasconda quella misteriosa porta resta tuttora un mistero, ma segnaliamo che nel frattempo l’accesso è stato vietato ai non addetti. Un caso? Noi crediamo di no. Che l’Inps abbia deciso di dare libero passaggio all’esercito di Satana? E’ per questo che, ci dicono persone ben informate, alcuni innocenti sono spariti dallo stabile dell’Inps di Pescara?

Continueremo a indagare.

   22 dicembre 2010