Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



REYKJAVIK, REPUBBLICA D’ISLANDA – Se è ormai certo che il Demonio abbia creato un pianeta a sua immagine e somiglianza, non vi sono dubbi sul fatto che egli, empio e incontentabile, continui a preferire la nostra povera Terra per portare avanti i suoi disgustosi piani di conquista. E finalmente, dopo millenni di lotte più o meno nascoste, è stato trovato il suo nascondiglio segreto, il luogo sicuro dove il Perverso torna a nascondersi dopo aver compiuto le sue malefatte. Si tratta del terribile vulcano Grímsvötn, nel sud dell’Islanda, in parte nascosto sotto il ghiacciaio Vatnajökull. Luoghi lontani dalla legge degli uomini quanto da quella di Dio, come si poteva intuire dai nomi.

Se per centinaia d’anni l’enorme quantità di ghiaccio ha garantito al Demonio una copertura sicura, al di là di ogni sospetto, negli ultimi tempi il Fuoco del Male non è più riuscito a contenersi: fiamme, lava, esplosioni, lapilli e colonne di fumo e cenere alte decine di chilometri si sono sollevate nei cieli, come segni ineluttabili della battaglia imminente.

Ed è proprio per questo motivo che secondo molte voci – prontamente smentite dalle Autorità e dagli organi di informazione asserviti al Potere – il Vaticano ha inviato in gran segreto un aereo “Canadair” carico di 6500 litri di acqua benedetta.

Questo speciale tipo di velivolo, solitamente utilizzato per spegnere banali incendi, avrà il compito di riversare a più riprese l’acqua santa sulle pendici del terribile Grìmsvötn nella speranza di tenere a bada le fuoriuscite demoniache, in attesa di sferrare l’attacco finale. Secondo notizie che per ora non siamo in grado di confermare, l’acqua sarebbe stata benedetta dal Papa in persona durante uno speciale rito notturno.

Ma nel malaugurato caso che il carico di acqua papale non dovesse bastare a spegnere il fumante Covo del Demonio, si passerà allora a quella che possiamo definire “l’ultima ratio”: un serbatoio con acqua benedetta da Gesù Cristo in persona e conservata per migliaia d’anni nelle cisterne segrete sotto il Vaticano proprio per evenienze di questo tipo. Ma queste, ripetiamo, sono notizie che per ora non siamo ancora in grado di confermare.

Una cosa è certa: se qualcuno aveva in mente una convivenza “pacifica” con il Demonio e le sue Armate, questo qualcuno dovrebbe avere la decenza di fare un passo indietro, inginocchiarsi, cospargersi il capo di cenere e dopodiché concordare con noi che è giunto il momento della battaglia finale sulla Terra, in attesa di quella nello spazio profondo, tra le forze del Bene e quelle del Male.

In attesa di maggiori notizie per il momento vi sconsigliamo di recarvi in Islanda e nelle terre limitrofe. Anzi: la cosa migliore sarebbe rinchiudersi in casa con una buona scorta di cibo e acqua, in attesa che tutto questo finisca.

Nel frattempo vi invitiamo però a continuare a seguire gli aggiornamenti di Trascendentale, a detta di molti l’unico giornale che ha il coraggio di dire la verità. E noi lo continueremo a fare, cari lettori, lo continueremo a fare finché avremo la forza necessaria per spingere i tasti delle nostre macchine da scrivere. Amen!

   31 maggio 2011