Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



MENTRE ANCORA C’E’ CHI SI OSTINA A NON VEDERE I SEGNI DEL GRANDE COMPLOTTO, NEL CIELO DI ROMA APPARE UN SEGNO INEQUIVOCABILE.

ROMA – E’ tutto collegato. Se qualcuno aveva ancora dubbi ora può anche mettersi il cuore in pace. Alcuni segni dovrebbero aprire gli occhi perfino a chi, per ottusità genetica o scelta di vita, preferisce tenerli serrati anche di fronte all’evidenza della notizia. E la notizia è appunto questa: nel cielo di Roma è apparsa una scia chimica a forma di euro.

Non ne hanno parlato le forze di polizia, per forza di cose coinvolte. Non ne hanno parlato televisioni, radio e giornali, e ci mancherebbe. Dice il proverbio che i giornalisti sono come le donne: dicono il vero, ma non lo dicono tutto intero. Ma quelli italiani non dicono nemmeno mezza parte del vero. Semplicemente evitano la verità, tengono la bocca chiusa. Sono come cani che prima di uscire si mettono da soli guinzaglio e museruola.

Eppure la verità era là, sopra gli occhi di tutti, a disposizione di occhi e obiettivi fotografici. E infatti qualcuno l’ha fotografata e prontamente inviata alla nostra redazione.

Euro, signoraggio, banca europea, alieni e scie chimiche: ecco che finalmente vediamo in maniera chiara, evidente e incontestabile quei collegamenti che finora avevamo solo intuito. E ci è concessa una leggera emozione, cari lettori. Perché è proprio quel momento: quello in cui si inseriscono gli ultimi tasselli del mosaico e finalmente il quadro completo inizia ad apparire sotto i nostri occhi così come lo avevamo previsto.

Resta da capire il motivo di tanta spudoratezza. E’ lo sberleffo del Potere Supremo che sa di essere tanto forte da poter lasciare messaggi così palesi, ben conscio di essere totalmente impunito? E’ probabile. Ancora una volta agitiamo i pugni verso il cielo in segno di rabbia.

   16 gennaio 2012