Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



SECONDO GLI ESPERTI ENTRO UN ANNO LE STRADE SARANNO RICOPERTE DI CADAVERI.

A breve regnerà il caos e nulla sarà più come prima. Governati e governanti, veri o presunti, fanno a gara per mettere la testa nella la sabbia, come lo struzzo delle terre africane. Fingono che ci sia ancora qualcosa di salvabile, che non sia tutto perduto. Ma noi non ci stiamo: il futuro nero, orrendo e senza speranza, è davvero alle porte. E per questo dobbiamo farci trovare pronti.

“Entro un anno le strade saranno ricoperte di cadaveri” ci spiega il professor Salvo Marchi, esperto di economia di Roma. “Ci sarà la lotta per il cibo, non ci sarà più una moneta di scambio, se non le ossa dei cadaveri. Bisognerà conquistarsi le cose con la forza”.

Ma come prepararsi a una simile situazione? “Ritirare immediatamente tutti i nostri risparmi dalle banche” è il primo consiglio del professore. “A breve il denaro non avrà più valore, ma potrà comunque essere utile per accendere il fuoco. E il fuoco sarà fondamentale per scaldarsi e per difendersi dalle fiere”.

“Sarà importante anche rinforzare la recinzione di casa,” continua il professore, “o delle porte e delle finestre se si vive in un condominio” “E poi consiglio di procurarsi una scorta di acqua e di cibo non deteriorabile, una bibbia e delle armi. Bisogna essere pronti a tutto per difendere i nostri figli.”

Abituarsi all’austerità sarà d’obbligo, dato che d’ora in poi si dovrà vivere di poco e forse di niente. Per la redazione di Trascendentale questo non sarà un problema, giacché da sempre viviamo in povertà e di certo non avremo difficoltà a sopravvivere. Ma i giovani dovranno fare a meno di tutti gli agi e le comodità ai quali sono abituati fin dalla più tenere infanzia. Ci riusciranno? Noi crediamo di no.

   17 dicembre 2014