Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



Trent’anni di meditazione per spiare le coppie dalla finestra. Per fortuna il perverso guardone di Boston è stato tratto in arresto e sbattuto in un cella, dalla quale speriamo non esca mai più.

BOSTON – Utilizzava le capacità paranormali, acquisite con decenni di studi presso i più grandi saggi del Grande Oriente, per spiare le coppie nell’intimità delle proprie abitazioni. Ma per fortuna è stato fermato dalla polizia di Boston il monaco Lil Wei Cha, cinese da tempo residente nella città americana. Ora la speranza è che venga buttata la chiave della sua cella.

“Ero a letto con mia moglie” racconta una delle vittime del perverso guardone, “quando mi è parso di vedere un cinese alla finestra. La circostanza mi è sembrata abbastanza strana perché abitiamo al terzo piano. Allora mi sono alzato, ho aperto la finestra e gli ho intimato di allontanarsi subito da casa mia, ma lui non si è scomposto”.

La vittima allora guarda giù, verso il marciapiede, e si accorge che non c‘è nessuna scala a reggere il misterioso cinese: “Era sospeso in aria” ci racconta. “Aveva le gambe incrociate e gli occhi fissi su mia moglie che in quel momento si stava rivestendo”.

E nemmeno quando ha visto il marito della signora in preda alla rabbia prendere una mazza da “pallabase” (un bastone di legno che gli americani usano in uno dei loro sport più diffusi) il monaco guardone ha perso la freddezza e l’inespressività tipica della stirpe dei Manciù. Si è semplicemente allontanato dalla finestra, come se niente fosse.

Qualche ora dopo però è stato identificato e fermato da una pattuglia dei carabinieri di Boston. “Ci erano già stati segnalati molti altri casi” ha dichiarato un maresciallo. “Il monaco ha studiato meditazione per trent’anni per affinare la sua tecnica che da qualche mese aveva messo in pratica terrorizzando le coppie di Boston”.

In generale, per evitare situazioni spiacevoli, il consiglio è quello che da queste parti diamo ormai da anni. E cioè: tenetevi lontano dalle finestra, serrate le ante, chiudete le tende, e auguratevi che il buon Dio abbia un motivo per ricordarsi di voi.

   31 luglio 2012