Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



BOSTON – E’ una di quelle scoperte che dall’oscurità e la solitudine dei laboratori trascinano con forza l’interessato fino all’Olimpo della Scienza. Non ci stupirebbe una vittoria del Dottor Gregory Donald Johnson all’ambitissimo premio Nobel. Qual è questa scoperta, è presto detto.

E’ tanto semplice quanto sconvolgente: la regione italiana del Molise, il cui capoluogo è Potenza, non esiste. Avete letto bene: NON ESISTE.

O almeno è questo che sostiene con gran forza, dopo anni e anni di studi e di esperimenti, il Dottor Gregory Donald Johnson, dell’università di Boston.

“E’ spesso a partire dalle convinzioni più elementari che si commettono errori nel campo scientifico” spiega il Dottor Gregory Donald Johnson.

“Ho studiato a lungo la geografia, la fisica, la fisiognomica e la chimica dell’Italia, e sono giunto alla conclusione che, il fatto che nessuno ricordi la capitale del Molise, il piatto tipico del Molise, una canzone popolare del Molise o perfino il dialetto di questa regione, si può spiegare così: il Molise non esiste”.

Esiste anche una formula che dimostrerebbe l’inesistenza del Molise, ma purtroppo il Dottor Gregory Donald Johnson al momento ci sta ancora lavorando e preferisce non renderla pubblica. Quel che preoccupa è la reazione degli abitanti del Molise, i cosiddetti molisani.

“Potrebbero reagire male, questo lo so” spiega il Dottor Gregory Donald Johnson. “Ho già ricevuto minacce in passato quando dimostrai che l’Africa non esiste, ma la missione dello scienziato comporta di questi inconvenienti.”

Karol Mondadori

   12 dicembre 2004