Trascendentale - Notizie dal mondo
 ARCHIVIO | CRONACA | STORIA | SCIENZA | ATTUALITA' | ALIENI | PADRE PIO | NANI | LITTLE TONY | INCHIESTE



Viserba di Rimini – Ancora una volta la categoria dei nani, questi piccoli esseri sfortunati, sono protagonisti di una triste storia sulle pagine di Trascendentale. Ludovico Tolomei, anni 37, altezza un metro e 20, è stato arrestato nella sua abitazione di Rimini con l’accusa di terrorismo.

Il nano, fan sfegatato di Vasco Rossi, come ha confermato egli stesso durante una tragica confessione, era intenzionato a compiere un attentato kamikaze sull’Italia in miniatura, la popolare meta turistica in provincia di Rimini.

“Il Tolomei da tempo voleva portare avanti un’azione terroristica di qualche genere” spiega l’ispettore Rossani, anni 48, altezza 2 metri e 20, “ma non riusciva a trovare un obiettivo alla sua altezza”. E l’Italia in miniatura, con i suoi molti monumenti a misura di nano, era l’obiettivo perfetto per le mire terroristiche del Tolomei.

“Aveva caricato dell’esplosivo su un aereo giocattolo” dice l’ispettore Rossani, “e probabilmente, se non l’avessimo arrestato, avrebbe colpito la miniatura del colosseo”.

Il Tolomei per ora non ha voluto parlare dei motivi che l’hanno portato a un passo dal compiere l’attentato, ma qualcuno mormora che possa c’entra un amore finito male, Osama bin Laden e forse il prezzo del carbone. Speriamo comunque che questa vicenda possa far riflettere i nostri lettori sul delicato argomento dei nani in Italia oggi.

    5 dicembre 2006