Categorie
Uncategorized

Iniziative benefiche a sostegno della popolazione femminile omicidiata

Prossime iniziative a sostegno della battaglia contro il femminicidio:

Serata cocktail: serata allegra ma non troppo perché comunque il tema è serio con reading di poetessa iraniana odiata dal regime e consegna della targa “Miss odiata dal regime dell’anno 2013” realizzata in oro riciclato proveniente al 100% da bracciali di Francesca Comencini che non usava più perché fuori moda. Per l’occasione saranno serviti cocktail a tema con nomi simpatici come “L’occhio nero” e “Lo stupra-budella”. Sono invitati anche i maschi ma c’è solo un bagno ed è per le signore, quindi si prega di venire già pisciati.

Pelliccia party: una notte bianca dove sono invitate tutte le amiche che vogliono sostenere questa battaglia, unica regola indossare una pelliccia (vanno bene anche quelle fatte con animali veri ma devono essere morti di loro spontanea volontà) e fare una piccola donazione al comitato in difesa delle donne (minimo 15 euro). Durante la notte verranno lette poetesse iraniane e ogni 15 minuti ci sarà un momento in cui ci alzeremo in piedi e faremo BUUUUUUUU contro i maschi.

Ciclo-party-itinerante: finalmente aiutiamo le donne di tutto il mondo con un gesto utile e concreto, facendo festa come delle pazze per tutto il pomeriggio di domenica girando in bicicletta NUDE per Roma scampanellando. Al semaforo rosso non ci fermeremo, perchè dopotutto l’omino del semaforo è appunto un maschio, e quindi noi possiamo passare. E’ richiesta una quota di partecipazione per eventuali spese mediche.

Crowdfunding per aperitivo femminista: iniziativa innovativa consistente in un crowdfunding per raccogliere fondi per una raccolta fondi che servirà a sostenere una raccolta fondi organizzata durante un aperitivo femminista. I fondi raccolti serviranno a sostenere le iniziative in sostegno della raccolta fondi per il crowdfunding per l’aperitivo femminista. Portare i soldi.

 

1 risposta su “Iniziative benefiche a sostegno della popolazione femminile omicidiata”

Bello, ma il terzo appunto avrebbe potuto avere tutt’altro sviluppo, specie in quei giorni in cui ci si sente ancora più donne.

Rispondi