Categorie
Uncategorized

E ora un po’ di musica da negri

più passa il tempo più mi convinco che Gangsta’s Paradise di coolio in realtà parli di me. segnatamente:

As I walk through the valley of the shadow of death
I take a look at my life and realize there’s nothing left
Cause I’ve been blastin and laughing so long that
Even my mama thinks that my mind is gone

ok, magari a parte la valle della morte che, ehm, mi manca. però ehi, anche io mi guardo indietro e mi rendo conto che non è rimasto niente e anche io mi sono ubriacato e ho riso tanto che mia madre pensa che sia diventato scemo. e poi aggiungo anche:

Death ain’t nothing but a heart beat away
I’m livin life do-or-die ah, what can I say?
I’m twenty-three now will I live to see twenty-fo’?
The way things are goin I don’t know

ehi! ma pure io ho 23 anni e mi chiedo se arriverò a 24! coinciLOAL!

ebbene sì, a parte il fatto che non sono negro, non sono armato, non ho mai ucciso nessuno, non rubo macchine, non porto catene d’oro, non mangio pollo fritto e non vivo nel ghetto, a parte tutto questo (tutte cose a cui posso rimediare, comunque) è sicuro che coolio quando ha scritto questa canzone pensava a me. e visto che si parla di negri, 2 cose buffe:

1) forse non tutti sanno che akon in realtà si chiama Aliaune Damala Bouga Time Puru Nacka Lu Lu Lu Badara Akon Thiam (ahahahah) ma non prendetelo in giro per questo. prendetelo in giro perchè è negro.

2) come molti hanno notato beautiful girls di sean kingston – che è un orribile 17enne ciccione giamaicano – è un furbissimo campionamento della classica stand by me del grande ben e king. ma forse non tutti sanno che qualcuno ha osato di più, molto di più, mischiando queste due canzoni, più qualche altra – tra cui puff daddy che a sua volta campiona i police e soprattutto la sigla di un celebre telefilm anni 90 – e il risultato è molto bello. da sentire tutta, fino alla fine. genio.

39 risposte su “E ora un po’ di musica da negri”

Per il mashup tra puff daddy e beverly hills meriterebbe il Nobel, ovviamente. Però anche il momento in cui entra il synth eurodance truzzissimo è da sturbo.

P.S. Delirio nerd: da quando conosco YouTube il mio sogno è stato quello di riuscire a vedere un video il cui ID contenga una parola di senso compiuto generata dai caratteri random. Ci siamo riusciti con Gangsta’s Paradise, maaan.

eh, invece l’hanno dato ad al gore il nobel (sull’ID: inquietante. forse youtube cerca di comunicare con noi).

schifoso ciccione che canta col “cecio in bocca” e campa sul campionamento sputtanatissimo di stand by me, e poi prendiamo per il culo celentano per pregherò. Mangia kinderdelyce panzone giamaicano a soli 17 anni… sto fagotto di mer…

I commenti sono chiusi